IT | ENG | FRA    
  Search

L'OIM oggi

Fondata nel 1951, l'OIM è la principale Organizzazione Intergovernativa in ambito migratorio.

-156 Stati Membri e 10 Stati osservatori.
- oltre 460 uffici nel mondo
- Personale operativo di oltre 6.690 unità e oltre 2.000 progetti attivi

L'OIM in Italia

L'OIM nel mondo



Rapporto OIM sugli Stagionali

migranti_stagionali_riuniti_allalba_in_attesa_di_essere_prelevati__per_andare_a_lavorare_nei_campi_foto_mashid_mohadjerin.jpg
Scarica il rapporto

W3C Certification

CSS Valido!

Manuale Praesidium

praesidiumpub.jpg
Scarica il manuale

La campagna di sensibilizzazione sulla migrazione

Per saperne di più

Rapporto OIM su Castelvolturno

castelvolturno.jpg
Scarica il rapporto

Cartografia dei Flussi Migratori Italia-Marocco

Inventario ICMPD/OIM

iom_banner2.jpg
   Missione OIM in Italia  


GIORNATA INTERNAZIONALE DEL MIGRANTE 2014 - SWING: NECESSARIO AGIRE IN MODO CONCRETO PER SALVARE LE VITE DEI MIGRANTI

soccorso_in_mare.foto_francesco_malavolta.jpg16 dicembre 2014 - In occasione della Giornata Internazionale del Migrante, che cadrà giovedi prossimo 18 dicembre, il Direttore Generale dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) William Lacy Swing lancia un appello perchè si intervenga immediatamente per salvare le vite dei migranti e per interrompere il traffico di esseri umani che, speculando sulla disperazione, guadagna enormi somme di denaro.

Leggi tutto...
 
TESTIMONI RACCONTANO DI UN NAUFRAGIO CON 47 VITTIME.  ARRIVANO PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA PERSONE FUGGITE DA KOBANE

arrivi_in_sicilia.jpg12 dicembre 2014 - Sono 163.369 i migranti e richiedenti asilo arrivati via mare in Italia dal 1 gennaio al 30 novembre 2014. I dati, forniti dal Ministero dell’Interno italiano, mostrano come a novembre siano giunte 9.923 persone, solo un terzo rispetto a 26.107 arrivi registrati nel mese di settembre. Tra i migranti sbarcati in settimana anche sopravvissuti di un naufragio avvenuto il 5 dicembre e una famiglia proveniente da Kobane.

Leggi tutto...
 
CONTINUANO GLI ARRIVI VIA MARE VERSO L’ITALIA, 18 VITTIME NEGLI ULTIMI DIECI GIORNI

sbarco_a_porto_empedocle_foto_oim.jpg28 novembre 2014 - Circa 5.100 migranti sono arrivati in Italia nel corso degli ultimi 10 giorni, soccorsi dalle navi che pattugliano le acque del Canale di Sicilia. Secondo le informazioni raccolte dai team OIM presenti sui luoghi di sbarco, sarebbero 18 i migranti che avrebbero trovato la morte in mare in questo periodo.

Leggi tutto...
 
L’OIM: “IN AUMENTO IL NUMERO DI POTENZIALI VITTIME DI TRATTA IN ARRIVO VIA MARE” 

staffoim-augusta.jpg7 novembre 2014 - Sono 154.075 i migranti arrivati in Italia via mare dall’inizio dell’anno fino al 31 di ottobre. Nonostante ad ottobre si sia registrato un calo degli arrivi di circa il 40 per cento rispetto a settembre, l’OIM Roma sottolinea come vi siano delle tendenze particolarmente preoccupanti: tra queste, la crescente presenza di donne potenziali vittime di tratta

Leggi tutto...
 
L’OIM PLAUDE ALL’OPERAZIONE ITALIANA DI SALVATAGGIO MARE NOSTRUM: “NON È UN FATTORE DI RICHIAMO PER I MIGRANTI”

oim-augusta.jpg31  ottobre 2014 - L’OIM rende omaggio – in occasione del lancio dell’operazione dellUnione Europea (UE) Triton nel Mediterraneo – al lavoro eroico svolto delle forze marittime italiane nel salvataggio in mare di migliaia di migranti in cerca di salvezza in Europa."Gli arrivi via mare in Europa sono il risultato delle complesse crisi umanitarie in atto nei paesi circostanti i confini esterni dell’Europa – non delle politiche umanitarie volte al salvataggio di vite umane che tentano di fornire assistenza a coloro che ne hanno bisogno."

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>


La Guardia Costiera:"Salvare vite, una priorita'"

M&D WORKSHOP - Rome 2-3 October

logoitaliaeu.jpg
Scarica i materiali

MIDA Donne Somalia II

minors-pruma.jpg
Per saperne di più

Programma di Ritorno Volontario Assistito

Dati Istat sull'immigrazione in Italia

Cultural Shock

Migrazione e Diversita'

plural.pngPer saperne di più

Inviare le rimesse in patria

logo2.jpg
Per saperne di più

Progetto FIIT


contattaci | stampa questa pagina | mappa del sito | copyright & disclaimer | RSS 2.0