IT | ENG | FRA    
  Search

L'OIM oggi

Fondata nel 1951, l'OIM è la principale Organizzazione Intergovernativa in ambito migratorio.

-156 Stati Membri e 10 Stati osservatori.
- oltre 460 uffici nel mondo
- Personale operativo di oltre 6.690 unità e oltre 2.000 progetti attivi

L'OIM in Italia

L'OIM nel mondo



Rapporto OIM sugli Stagionali

migranti_stagionali_riuniti_allalba_in_attesa_di_essere_prelevati__per_andare_a_lavorare_nei_campi_foto_mashid_mohadjerin.jpg
Scarica il rapporto

W3C Certification

CSS Valido!

Manuale Praesidium

praesidiumpub.jpg
Scarica il manuale

La campagna di sensibilizzazione sulla migrazione

Per saperne di più

Rapporto OIM su Castelvolturno

castelvolturno.jpg
Scarica il rapporto

Cartografia dei Flussi Migratori Italia-Marocco

Inventario ICMPD/OIM

iom_banner2.jpg
   Missione OIM in Italia  


MINORI NON ACCOMPAGNATI: L’OIM ROMA AVVIA LA QUARTA FASE DEL PROGETTO DI RINTRACCIO FAMILIARE

famiglia_in_pakistan.jpg7 agosto 2014 - E’ stata ufficialmente avviata a luglio la quarta fase del progetto: “Family Tracing - Indagini familiari: uno strumento a supporto dell’individuazione di soluzioni durevoli per il futuro dei minori stranieri non accompagnati, residenti in Italia, ivi compreso il ritorno volontario assistito.” Finanziato dal Ministero del Lavoro, il progetto promuove indagini conoscitive utili alla comprensione del contesto di origine del minore

Leggi tutto...
 
L'OIM: POTREBBERO ESSERE CENTINAIA LE PERSONE MORTE IN MARE IN QUESTI GIORNI.

staffoim-augusta.jpg19 luglio 2014 - Secondo le testimonianze rese in queste ore dai migranti agli operatori del progetto Praesidium presenti nei luoghi di sbarco potrebbero essere diverse centinaia le persone che in questi ultimi giorni avrebbero perso la vita in mare nel tentativo di giungere in Europa.Tra ieri e oggi sono stati registrati oltre 5200 arrivi e si calcola che le vittime di naufragi e avvelenamenti da monossido di carbonio potrebbero essere oltre 100, mentre molti di più sarebbero i dispersi: 60 persone al largo della Libia a cui purtroppo si potrebbero aggiungere le 240 persone di nazionalità eritrea che, stando ai racconti di molti testimoni e familiari, sarebbero partite sempre dalla Libia lo scorso 27 giugno e mai arrivate a destinazione né soccorse in alto mare.

Leggi tutto...
 
ARRIVI VIA MARE: ANCHE VITTIME DI TRATTA TRA I MIGRANTI CHE GIUNGONO IN ITALIA

fotosbarco.jpg17 luglio 2014 - Sono sbarcati ieri al porto di Trapani i 1.171 migranti e richiedenti asilo soccorsi nel Canale di Sicilia dalle unità impegnate nell'operazione "Mare Nostrum" e portati in Sicilia dalla Nave “Etna” della Marina Militare. Circa la metà dei migranti è di nazionalità eritrea (600 persone). Altri paesi di origine sono Siria, Palestina, Togo, Senegal, Gambia, Nigeria, Costa d'Avorio, Mali.. Nel frattempo è atteso nelle prossime ore l’arrivo di altri migranti soccorsi in alto mare. Tra i diversi gruppi vulnerabili numerose sono anche le vittime di tratta.

Leggi tutto...
 
 LE RACCOMANDAZIONI DELL’OIM ALLA PRESIDENZA ITALIANA DEL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA

ue.jpg9 luglio 2014 - La Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea  può contribuire in modo rilevante allo sviluppo di una politica europea  che affronti in modo adeguato  le complessità della gestione del fenomeno migratorio. Questo è quanto affermato dall’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) in un documento rivolto alla Presidenza italiana nel quale vengono fornite  alcune  raccomandazioni riguardanti ambiti e argomenti quali l’immigrazione irregolare, il contrasto alla tratta e il traffico di esseri umani, lo sviluppo di nuove politiche di  migrazione per lavoro e di programmi di ritorno nei paesi di origine.

Leggi tutto...
 
PRESENTATI A NAPOLI I RISULTATI FINALI DEL PROGETTO INTERPRETO, INIZIATIVA DEDICATA AGLI STRANIERI CHE SI RIVOLGONO AL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

interpreto2.jpg3 luglio 2014 - Operatori sanitari, mediatori culturali, rappresentanti del Ministero dell’Interno e della Salute, hanno partecipato lunedi scorso a Napoli alla conferenza stampa di presentazione dei risultati di Interpreto, progetto che ha inteso fornire agli operatori ospedalieri la possibilità di richiedere in tempo reale - con l'ausilio di un tablet o di un telefono – un supporto linguistico in video chiamata durante le visite ai pazienti stranieri. 500 gli interventi effettuati nel corso di questa iniziativa sperimentale.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>


M&D CONFERENCE - Rome 2-3 October

beneficiaries_of_the_giantb_project.jpg
Per saperne di più

MIDA Donne Somalia II

minors-pruma.jpg
Per saperne di più

Programma di Ritorno Volontario Assistito

Dati Istat sull'immigrazione in Italia

Cultural Shock

Migrazione e Diversita'

plural.pngPer saperne di più

Inviare le rimesse in patria

logo2.jpg
Per saperne di più

Progetto FIIT


contattaci | stampa questa pagina | mappa del sito | copyright & disclaimer | RSS 2.0