Search

L'OIM oggi

Fondata nel 1951, l'OIM è la principale Organizzazione Intergovernativa in ambito migratorio.

-156 Stati Membri e 10 Stati osservatori.
- oltre 460 uffici nel mondo
- Personale operativo di oltre 6.690 unità e oltre 2.000 progetti attivi

L'OIM in Italia

L'OIM nel mondo



Rapporto OIM sugli Stagionali

migranti_stagionali_riuniti_allalba_in_attesa_di_essere_prelevati__per_andare_a_lavorare_nei_campi_foto_mashid_mohadjerin.jpg
Scarica il rapporto

W3C Certification

CSS Valido!

Manuale Praesidium

praesidiumpub.jpg
Scarica il manuale

La campagna di sensibilizzazione sulla migrazione

Per saperne di più

Rapporto OIM su Castelvolturno

castelvolturno.jpg
Scarica il rapporto

Cartografia dei Flussi Migratori Italia-Marocco

Inventario ICMPD/OIM

iom_banner2.jpg
   Missione OIM in Italia  


PROGETTO EQUI-HEALTH: TERMINATA UNA MISSIONE IN SICILIA VOLTA A VALUTARE I SERVIZI SANITARI FORNITI AI MIGRANTI CHE ARRIVANO VIA MARE

signore_siriano_soccorso.jpg20 settembre 2013 - Operatori dell’OIM Roma, dell’OIM Bruxelles, del Ministero della Salute e dell’Ausl (Azienda Unità Sanitaria locale) Reggio Emilia hanno svolto la scorsa settimana un’indagine di campo in Sicilia volta a esplorare le condizioni di accoglienza e salute dal momento del primo ingresso alle successive fasi dell’inserimento sul territorio ospitante. L’indagine è stata condotta nel quadro del Progetto EQUI-Health.

Leggi tutto...
 
IL RAPPORTO MONDIALE SULLE MIGRAZIONI 2013  DELL'OIM: COSI' I MIGRANTI VALUTANO IL LORO BENESSERE

wmrcopertina.jpg13 settembre 2013 - L'OIM lancia oggi il “Rapporto Mondiale sulle Migrazioni 2013: benessere dei migranti e Sviluppo”. Il Rapporto intende, per la prima volta, fornire  un quadro globale del benessere dei migranti. Sulla base dei risultati di un sondaggio realizzato dall’Istituto Gallup - che ha intervistato più di 25.000 migranti in oltre 150 paesi - il rapporto offre una nuova prospettiva sulla vita dei migranti nel mondo, sia che migrino tra paesi ricchi del nord sia che si spostino tra paesi poveri del sud.

Leggi tutto...
 
SIRIA:IN AUMENTO LE ATTIVITÀ DI SUPPORTO UMANITARIO DELL’OIM NEI CONFRONTI DI CHI FUGGE DALLA GUERRA 

borders.jpg5 settembre 2013 - Dall’inizio della crisi in Siria l’OIM ha facilitato il trasferimento di 400.000 siriani dal confine verso i campi in Giordania e in Iraq, ha fornito beni di prima necessità a 171.000 persone, ha curato la fornitura di acqua, di servizi igienici e sanitari a 36.000 rifugiati. Inoltre ha assistito 410.000 persone bisognose di attenzioni mediche e psicosociali. Sono questi alcuni dei dati relativi alle operazioni che l’OIM sta realizzando nei paesi confinanti con la Siria.

Leggi tutto...
 
L’OIM: I SIRIANI SBARCATI IN ITALIA RACCONTANO IL VIAGGIO VERSO L’EUROPA

iomiraq.jpg29 agosto 2013 - Il numero di siriani giunti in Italia via mare sta registrando un costante aumento (nel corso del 2013 i siriani sbarcati in Italia sono stati finora circa 2.800) e interessa in modo specifico le coste della Calabria, Puglia e Sicilia. Dai colloqui degli operatori OIM con i migranti sbarcati è stato possibile ricostruire le diverse rotte da loro seguite dopo esser fuggiti dalla Siria.

Leggi tutto...
 

IL PROGETTO DI FAMILY TRACING DELL'OIM ROMA PERMETTE IL RICONGIUNGIMENTO DI UN BAMBINO AFGHANO CON IL FRATELLO MAGGIORE IN NORVEGIA

fam.tracing.jpg22 agosto 2013 - Undici anni, afghano, fuggito dal campo profughi e arrivato in Italia nascosto in un camion dopo aver passato Iran Turchia e Grecia. E’ questa la storia di A.S, un minore che, grazie all’intervento del Progetto di “Family Tracing e assistenza al ritorno volontario” dell’OIM Roma è riuscito a raggiungere il fratello maggiore residente a Oslo in Norvegia.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>


M&D WORKSHOP - Rome 2-3 October

logoitaliaeu.jpg
Per saperne di più

MIDA Donne Somalia II

minors-pruma.jpg
Per saperne di più

Programma di Ritorno Volontario Assistito

Dati Istat sull'immigrazione in Italia

Cultural Shock

Migrazione e Diversita'

plural.pngPer saperne di più

Inviare le rimesse in patria

logo2.jpg
Per saperne di più

Progetto FIIT


RSS 2.0